Dicono di stare dalla parte della gente, di fare quello che la gente vuole, ma in realtà stanno creando un movimento settario ed isolazionista che cerca di imporre le proprie regole all’Italia intera. Una politica di pregiudizi e di diffidenza contro tutto ciò che è diverso da “Loro“, dalle loro presunte “regioni Verdi”, dalla “Padania”.

Un medioevo di idee accompagnate da un semplicismo propagandistico e da una presunta ovvietà dei contenuti che offende l’Italia e gli italiani. Idee senza un futuro destinate ad estinguersi, lasciando dietro di noi un tratto di storia buio che i posteri avranno il duro compito di superare.

Parlando di “Loro“, parlano di un paese diverso, di una lingua diversa, di scuola e università diverse, ma soprattutto migliori rispetto al resto del paese; la presunzione è un tratto dogmatico, di fede. Una concezione schiavistica dell’immigrazione: dove tutti sono stranieri tranne “Loro“, non è molta la differenza se si viene dal sud Italia o dall’Africa, la differenza è solo di trattamento, ma il concetto è lo stesso, sei un diverso, sei l’Altro.

La loro politica è dettata dalla paura, conoscono i loro limiti, sanno ciò che seminano, è per questo devono difendersi dagli “Altri“. Ci vogliono le ronde, gli spray al peperoncino, le selezioni rigorose della razza, della religione, della nazionalità. Ci vogliono le armi in casa, nei negozi, nei bar, insomma ci si deve difendere.

Dovremmo davvero lasciarli da soli e andare altrove a cercare un lavoro, una casa, una città, un posto dove vivere, o restare semplicemente dove si è. Si, bisogna lasciarli un pò da soli a riflettere.

Tags: , , , , , , , ,

Lascia una Replica

Per aggiungere un commento bisogna essere registrati.