Certe notti sogno,
e il passato si rimescola al presente,
la realtà perde la sua linea temporale.
Stiamo insieme ancora,
con le nostre contraddizioni,
e ti guardo mentre mi ascolti.
Cosa desideravi?
Io mi chiedevo.
Cosa potevo mai darti.
Un istante di tempo,
fermo davanti ai tuoi occhi,
la nostra fotografia.
Chi decide il nostro futuro?
Le mie possibilità e le tue?
Averti nei sogni e averti avuta,
trovarti tra i ricordi,
e non riuscire più a pronunciare
le stesse parole che ci siamo detti.

Mario Ruggiero

One Response to “Certe notti sogno”

  1. claudia dice:
    venerdì 16 marzo 2012 at 21:50

    non desideravo nulla…

Lascia una Replica

Per aggiungere un commento bisogna essere registrati.