Il lavoro sporco dell’Italia lo fa la Libia, il lavoro sporco di Berlusconi lo fa Gheddafi. Non arrivano più a Lampedusa i migranti bloccati dall’accordo Roma-Tripoli e non rimangono in Libia. Muoiono nel deserto, stremati, abbandonati alla sabbia lungo il confine tra Libia e Niger, chilometri di terra di nessuno, terra di Pilato, mentre l’Italia canta vittoria e si vanta dell’amicizia con Gheddafi. Questo video, girato con un cellulare da un commerciante che ha percorso quelle rotte di morte, non ha bisogno di ulteriori commenti, deve solo essere diffuso perchè la gente capisca qual’è la politica dell’Italia, perchè la gente si renda conto che non è una questione di razzismo, che non basta inviare un euro ad Haiti per sentirsi meglio. Bisogna prima agire nel proprio paese, mobilitarsi perchè mutino le politiche e cessi la cultura del disprezzo per la vita.

You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

Tags: , , , , ,

Lascia una Replica

Per aggiungere un commento bisogna essere registrati.