You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

GLI EFFETTI DELLE “NAVI A PERDERE” E DEI TRAFFICI ILLECITI DI RIFIUTI CONTAMINANO NON SOLO LE ACQUE DELLA CALABRIA MA ANCHE L’ENTROTERRA: UN’AREA COLLINARE, A POCHI CHILOMETRI DAL LITORALE COSENTINO

«La Motonave Rosso veniva definita «la nave dei veleni» per essere, negli anni Ottanta, rimasta coinvolta in trasporti internazionali di rifiuti e sostanze tossico nocive.»
«Le analisi dei campioni prelevati a vari strati hanno accertato la presenza di sostanze chimiche di origine sconosciuta. In particole si è riscontrata la presenza di diossine, Pcb e metalli pesanti elementi del tutto estranei alla realtà industriale e produttiva della zona e del circondario amanteano.»
«Una costante nell’affondamento delle navi dei veleni è la presenza nelle stive di containers pieni di granulato di marmo che servivano per appesantire le navi per facilitarne l’affondamento, ma anche per miscelare nel granulato di marmo sostanze altamente tossiche e/o radioattive, con funzione di schermo durante le misurazioni sulla radioattività.»
Procura di Paola, dott. Francesco Greco

Original source WWF Italia – leggi il Dossier «La valle dei veleni»

Tags: , ,

You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

Directed by Erik Gandini

Tags: , , , , ,

You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

Acerra, l’inceneritore e gli «eroi» dell’ Impregilo – Berlusconi definisce «eroici» i manager di Impregilo inquisita, e loro subito minacciano di ricusare i PM che li accusano. Intervista con Linda D’Ancona, giudice del distretto di Napoli

Tags: , , , ,

La terra trema ancora, il numero delle vittime sale in maniera imprevista e imprevedibile, i politici si aggirano per l’Abruzzo e per le televisioni con il loro carico di condoglianze, iniziative, promesse. E’ la prassi, bisogna indossare un casco da vigile del fuoco almeno una volta nel governo. La tragedia è grande, immane, migliaia di persone per le strade, senza più nulla, senza i figli, le madri, le case, i vestiti. Mancano le cose più effimere, più banali come le cose più importanti, l’affetto dei propri cari, sepolti, schiacciati ancora una volta dalla negligenza di un paese che cotruisce le sue case sempre più grandi, sempre più alte, un venti per cento su, un venti per cento giù, un condono e tanti occhi chiusi.
Il nostro è un paese che partecipa, si commuove, ma dimentica in fretta e, cosa ancor più grave, non riesce ad ammettere le proprie colpe, non è in grado di tornare sui suoi passi, di dire stiamo sbagliando, bisogna cambiare strada, abbiamo fatto delle leggi pessime. Anzi, sembra che quanto più la natura mostri la sua potenza e si faccia beffa dell’uomo e delle sue megalomani idee ingegneristiche, tanto più ci si accanisca nel volerla sfidare a tutti i costi. Ancora oggi, di fianco alle mappe che classificano per l’ennesima volta l’Italia come un paese ad altissimo rischio sismico, dalle isole, alla punta dello stivale, lungo tutto l’Appennino, ancora oggi si legge che il ponte sullo stretto è una necessità. Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , ,

Ogni essere umano ha diritto all’acqua, ma ancora più di un miliardo (per l’esattezza 1.1) di persone non ha accesso all’acqua potabile e 2.4 miliardi vivono in condizioni sanitarie inadeguate. In questa situazione di emergenza parlare di qualità dell’acqua in bottiglia sembra una pazzia. È molto più urgente affrontare il problema della mancanza d’acqua e utilizzare tutte le risorse disponibili per garantire l’attuazione del settimo obiettivo del Millennio che si prefigge di dimezzare il numero di persone che non hanno accesso all’acqua potabile e a strutture sanitarie adeguate entro il 2015.

You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

Acqua per tutti: una sfida del XXI secolo Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,