La cosa più alta che abbiamo ricevuto da Dio e dalla natura è la vita, il moto rotatorio della monade intorno a se stessa, che non conosce sosta né riposo. L’impulso ad alimentare e a coltivare la vita è innato e indistruttibile in ciascuno di noi. Il suo carattere particolare rimane tuttavia un mistero per noi e per gli altri.

Johann Wolfgang von Goethe

Tags:

Come nel giorno che ti ha dato al mondo
stava il sole al saluto dei pianeti,
hai cominciato e continuato a crescere
in conformità alla legge che vigeva al tuo ingresso.
Così devi essere, non puoi sfuggire a te stesso.
Così hanno sentenziato le sibille e i profeti.
Nessun tempo e nessuna potenza può spezzare
la forma impressa che, vivendo, si sviluppa.

Johann Wolfgang von Goethe

Tags:

«Natura! Esclama il poeta. Noi siamo da essa circondati e avvinti, senza poter da essa uscire e senza poter entrare in essa più profondamente. Non invitati e non avvertiti, essa ci prende nel giro della sua danza e ci attrae nel vortice, finché, stanchi, cadiamo nelle sue braccia. Essa crea eternamente nuove forze: ciò che era non torna; tutto è nuovo, e nondimeno è sempre antico.
Noi viviamo nel mezzo di essa, e le siamo estranei. Essa parla incessantemente con noi, e non ci palesa il suo segreto. Noi operiamo costantemente su di essa, e tuttavia non abbiamo su di essa nessun potere. Pare che la natura tutto abbia indirizzato verso l’individualità, eppure non sa che farsene degli individui. Artista incomparabile, senza apparenza di sforzo passa dalle opere più grandi alle minuzie più esatte. E ognuna delle sue opere ha una propria esistenza, ognuna delle sue manifestazioni un proprio concetto; ma nel tempo stesso tutto è uno.
V’è una vita eterna, un divenire e un moto incessante in essa, ma nel suo complesso non si espande.
Anche l’innaturale è natura: chi non la vede dovunque, non la vede veramente in nessuna parte. Leggi tutto »

Tags: