You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

«Vorrei chiedere, per favore, a tutti coloro che occupano ruoli di responsabilità in ambito economico, politico o sociale, a tutti gli uomini e le donne di buona volontà: siamo custodi della creazione, del disegno di Dio iscritto nella natura, custodi dell’altro, dell’ambiente; non lasciamo che segni di distruzione e di morte accompagnino il cammino di questo nostro mondo» Jorge Mario Bergoglio

Tags: , , ,

Se ci avessero detto che sarebbe stata la celtica e pagana Lega a consegnare l’Italia al Vaticano, non ci avremmo mai creduto. E se ci avessero detto che la Chiesa della Caritas e dei padri comboniani avrebbe applaudito il partito della caccia all’extracomunitario, nemmeno a questo avremmo mai creduto. A dimostrazione della nostra sconfinata ingenuità.

Ma se per Enrico IV Parigi valeva bene una messa, per i cardinali Bertone e Bagnasco un embrione val bene un vu cumprà, alla faccia degli ultimi che diventeranno i primi sì, ma a essere espulsi con foglio di via. Non è facile ingoiarlo, ma una volta accettato questo principio, ci è infine chiaro perché per la curia romana votare a sinistra è più grave che molestare un minore. Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , ,

Ancora una volta la Chiesa Cattolica si fa portavoce di messaggi politici: non votare i ladri ma neppure chi sostiene che l’aborto sia un diritto sofferto e non un crudele atto di morte.

Noi che ci schieriamo contro i fondamentalismi, cosa abbiamo di diverso da quelle orde di popoli inconsapevoli e atterrite che vagano nel deserto dell’intelligenza? Noi che abbiamo fatto, nei secoli, della nostra religione la verità, quella superiore, quella imperante contro tutte le altre forme di fede e di pensiero, cosa abbiamo di diverso dai ladri, dagli assassini, dai maniaci violentatori cattolici e fanno della loro veste sacra uno spietato alibi? Cosa hanno di diverso i nostri pretoni ingioiellati e ricoperti di oro dai mullah che lanciano messaggi di odio da talune moschee?L’Italia è un povero paese di Dio che da Dio non conoscerà mai la libertà e l’emancipazione. Nonostante qualche moto di passione umana e sociale, la volontà della massa deviata vincerà sempre su quella dei pochi consapevoli. L’asse tra le destre, le mafie e la chiesa è potente e fa uso spudorato di tragedie umane, quali l’aborto, l’eutanasia e tutto quanto sia legato con i sentimenti più miseri e impotenti dell’essere umano, nonchè su tutte quelle questioni che la politica, volutamente, non risolve.

L’autoritarismo, il ladrocinio, l’omofobia e la misoginia costituisco lo scudo di valori di questo asse indissolubile che nelle cattedrali dorate trova la sua culla. Votate secondo il vostro Dio è il messaggio, che non sia il Dio denaro però, quello lasciatelo a chi di dovere, a chi sa rubare, gestire, amministrare il potere. Voi, popolo pecora, votate secondo Dio.

La chiesa non è questa, questo non è il messaggio cristiano e Gesù ride amaramente alle spalle di Bagnasco. L’unica chiesa che conosco è quella di Cristo e di tutti quei Cristi che camminano scalzi, che dormono in strada, che frugano nei cassonetti dell’immondizia, che si disintegrano sulle mine, quelli che non hanno acqua nè grano, quelli che non hanno mai visto neanche un grammo di tutto l’oro che è alla dita del papa.

La chiesa che conosco, l’unica chiesa, è quella di Don Gallo, fondatore della comunità di San Benedetto al Porto, a Genova. A un suo superiore che lo accusava per l’ennesima volta di comportamenti comunisti, rispose: “Ma Gesù non diceva di aiutare i deboli?”

E il superiore: “Vabè, se la metti su questo piano…”

Tags: , , , , ,

Continuano a definirli “casi isolati”. In Italia, s’intende, perchè fuori dall’Italia ormai la scusa non regge. Negli Stati Uniti, in Irlanda, in tutti i Paesi che hanno istituito commissioni apposite per indagare sugli abusi commessi dagli ecclesiastici, non si può avere la sfrontatezza di parlare di “casi isolati”, ma si può solo scusarsi. Scusarsi con le migliaia di vittime dei religiosi pedofili negli Stati Uniti, in Messico, in Brasile, in Australia, in Africa, in Europa. Scusarsi con le migliaia di vittime di abusi fisici e sessuali perpetrati dagli ecclesiastici negli istituti residenziali e nelle “scuole industriali” irlandesi. Il Rapporto della Commissione Ryan, diffuso nel maggio di quest’anno, raccontava gli orrori e le sevizie cui erano sottoposti i bambini negli istituti gestiti e controllati da ordini religiosi. Maltrattamenti, violenze sessuali, abusi sistematici, e un costante clima di terrore. I superiori non solo sapevano, ma incoraggiavano il “mantenimento della disciplina” con tali mezzi. Leggi tutto »

Tags: , ,

Stalin chiedeva: “Quante divisioni ha il Papa?”. L’Unione Sovietica non esiste più, il Vaticano è ancora lì. Una ragione ci sarà, solo che non riesco a trovarla.
Se si uccide con un coltello o con una pistola un essere umano si viola la legge di Dio. Non uccidere. Se si induce con la parola a non utilizzare il condom e, per questo, muoiono milioni di persone di AIDS è una questione di fede. Teologia applicata. Ho fatto catechismo, ho letto i Vangeli. Non mi risulta che Gesù Cristo abbia vietato il preservativo. Leggi tutto »

Tags: , , ,

Cari politici, cari uomini grigi dai completini inamidati, cari manichini alla ricerca di vetrine illuminate, le cravatte vi hanno stretto cosi’ tanto la gola da impedire il respiro, da farvi diventare paonazzi e gonfi in una delle tante dispute da saltinbanchi a cui vi siete dati negli ultimi giorni. Cari politici, voi che il dolore sembra non vi tocchi mai e che comunque cercate di immedesimarvi, vi sentite padri, madri, fate uno sforzo enorme, bisogna ammetterlo, per riprendere fiato, per autoattribbuirvi un’umanità perduta in chissà quale seggio elettorale; ecco, a voi chiedo, vi siete accorti solo ora che Eluana è morta? Dove eravate qualche anno fa, quando suo padre già chiedeva aiuto? Forse distratti dall’ennesima vacanza in un’isola caraibica o dalla fidanzata di turno, oppure eravate solo intenti a salvare voi stessi o qualche compare da sicura galera. Capisco, un giorno, un riespiro, un attimo per approvare il lodo Alfano, neanche un attimo per cercare di capire cosa voglia dire testamento biologico. Cari politici, avete fatto una pessima figura, tutti o quasi. Il vostro buonismo, la vostra commozione da pugili in pensione non ha toccato nessuno, davvero nessuno difronte a una tragedia cosi’ grande che è quella dell’agonia della morte e della vita, una tragedia che meritava solo silenzio. Invece avete vomitato le parole più assurde, avete parlato di omicidio, condanna a morte, e passi il Papa, la chiesa che nel frattempo ha rimosso la questione ospedali-immigrati, passino le associazioni cattoliche e tutti coloro che sono davvero convinti che quella sia vita, ma le vostre parole no, quelle sono inaccettabili.”Non possiamo accettare che in un paese civile come l’Italia, si possa morire in questo modo.” Parole di Lega Nord. Certo, non possiamo accettare che in un paese civile come l’Italia si possa morire in questo modo, ma possiamo invece garantire che faremo morire tutti i migranti che metteranno piede nella nostra democrazia di cartapesta.

Tags: , , ,