You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

«This problem of trafficking children and women needs to be addressed, because HIV and trafficking are synonymous with each other. The fundamental human rights of the girl child are being seriously violated. It is a heinous crime, and it harms the girls physically and psychologically. It’s also increasing the transmission of HIV to a larger population.
We have to make more awareness, and everyone should be involved: NGOs, government ministries, police, media, community activists and the entire community. (We) can’t reach every affected individual; families and communities need to be assisted and encouraged to take responsibility. … At the end, the whole theme is sensitizing and increasing awareness of the public on a large scale.»
Anuradha Koirala

Tags: , , , ,

An estimated 800,000 children are reported missing each year – more than 2,000 children every day. An estimated 1 in 5 girls and 1 in 10 boys will be sexually victimized before age 18. Yet, only 1 in 3 will tell anyone.

www.missingkids.com

Tags: , , , , , ,

Tags: , , , , ,

Lo chiamavano Brenda, era un uomo, una donna, era bella di quella bellezza tremenda e diabolica, quella da evitare nonostante piaccia a tanti, anche agli insospettabili. Era venuta da lontano come tanti uomini e donne che cercano qualcosa di meglio e cercano di cambiare sorte, cambiare corpo per poi venderlo come se questo fosse l’unico ruolo sociale concesso a chi è metà donna, metà uomo, a chi era uomo e ha deciso di diventare donna. Non li trovi in banca quelli come Brenda, non li trovi dietro una scrivania, alla cassa di un supermercato, li incontri di notte, nelle strade più tristi, buie, circondati da burattinai del sesso e del denaro. Eppure a Brenda capitò di diventare famosa, di apparire in televisione, di parlare alle telecamere e quella fu forse la sua fine. Le capitò di praticare il vizio e di assecondare quelli di uomini noti, di quegli uomini di gesso con le automobili lucide e il denaro facile, le capitò di vivere in un sottoscala che qualcuno oggi chiama appartamento, le capitò di morire e presto le capiterà di essere dimenticata come tutti quelli che passano, che se ne vanno. Ma la sua sarà sempre la fine sospetta di una vita sospetta, la morte oscura di un essere umano deviato, drogato, di uno che si vendeva, che faceva cose tremende con uomini tremendi. Ma cos’altro avrebbe potuto fare Brenda in Italia, a Roma, cos’altro avrebbe potuto essere in questo paese se non il gioco vizioso, il gioco proibito che il denaro può comprare. E quale altra fine avrebbe meritato Brenda, se non il silenzio? Brenda era giovane, molto giovane, aveva pensieri, speranze, aspettative che sono finite lì, sotto il fumo e la fuliggine di un improbabile suicidio. Lo chiamavano Brenda e dopo di lui non ci sarà nulla di più pulito, di più casto; la merda di cui non ha potuto parlare continuerà a travolgerci e noi non ne sapremo nulla, perché non riguarda nessuno, perché seppure ci riguardasse, sarebbe troppo difficile da capire. Il destino è stato puntuale con Brenda, non ha lasciato spazio al caso, al caos e le ha chiuso la bocca e gli occhi grandi al momento giusto. Rose bianche per te Brenda, bianche perché in tutta questa storia, eri senz’altro l’anima più pura.

Tags: , , , , ,