Oggi non è il caso di scrivere parole distaccate o di dar luogo a un’alnalisi oggettiva, calma e non violenta degli eventi. Stasera Silvio Berlusconi occuperà ancora una volta la televisione pubblica per autoproclamarsi, autocelebrarsi come miglior presidente degli ultimi 150 anni, come un un buon padre di famiglia, un fedele marito e forse anche un cristiano devoto. Non basta aver annullato un’altra trasmissione Rai, che magari avrebbe potuto dire qualche parola di troppo contro il duce, o forse nessuna, dato che il conduttore di Ballarò non è affatto un rivoluzionario, Berlusconi ha deciso di occupare ancora una volta, con la propria persona, il salotto candido di Bruno Vespa, lui, lui solo con un paio di giornalisti che gli porrano domande studiate, domande inutili. E’questa l’Italia, è un paese deturpato ormai dal potere unico come all’epoca di Mussolini, solo i tempi sono diversi, ci sono altri mezzi d’informazione, c’è la benedizione di internet, c’è l’Europa, l’Onu e quindi il moderno dittatore occidentale cerca di conservare un’aurea di legalità approfittando della sudditanza e dell’ignoranza di molti.Viviamo il tempo più buio della storia italiana dal gopoguerra ad oggi, peccato che nessuno sembra accorgersene, che in Parlamento vi sia un’opposizione che si limita ad indignarsi, a far polemica o campagna elettorale interna, invece di creare una rivoluzione vera e propria, anche con la forza, se necessario! Peccato che sia la stessa opposizione, travestita, truccata, mascherata nemmeno tanto bene, che ha contribuito alla nascita di una situazione tale, non toccando le leggi ad personam, perchè del resto, un giorno potrebbero essere ad personam per tutti, tacendo numerose volte sul conflitto d’interessi, perchè gli interessi, appunto, da qualche parte ce li hanno tutti loro. A noi, solo a noi, giovani di un paese fallitto e affogato nella sua ignoranza e nella sua arretratezza mentale, non resta nulla, se non prendere atto che in Italia i sogni restano sogni e i tiranni non muoiono mai.

Tags: , , , ,

Lascia una Replica

Per aggiungere un commento bisogna essere registrati.